19 settembre 2015

Mediazione Familiare

La mediazione familiare è un utile strumento per la soluzione di controversie che possono sorgere all’interno di una famiglia, attraverso l’intervento di un terzo imparziale: il mediatore. Il mediatore può essere un avvocato o uno psicologo. Per diventare mediatore occorre seguire appositi corsi.

La mediazione familiare non è finalizzata alla riconciliazione dei coniugi in conflitto, bensì alla possibilità dei coniugi separandi (o divorziandi) di ripristinare un canale di comunicazione fondato sul mutuo rispetto.

Dunque non va confusa la mediazione familiare con la psicoterapia di coppia finalizzata al recupero della coppia.

Un bravo avvocato mediatore ha il difficile compito della gestione del dolore della separazione: deve avere una certa preparazione “relazionale”, affinché riesca a distinguere le emozioni del cliente dalle sue dinamiche manipolatorie, che incastrano lo stesso professionista in un tipo di relazione difficile da gestire e controllare.

Lo Studio Legale De Caria possiede un’adeguata esperienza e una conoscenza dei principi e della metodologia della mediazione familiare tale da garantire  il raggiungimento di accordi soddisfacenti per il proprio cliente.

E’ importante evitare la collusione avvocato-cliente in una lotta contro l’altro coniuge. E’ importante limitare o addirittura evitare contrasti basati su emozioni e rancori passati che spesso il professionista neanche conosce. Inoltre, va tutelato l’interesse del minore, che è quello di avere entrambi i genitori in una nuova organizzazione familiare più serena possibile.